+

Cosa sono gli ITS?

Gli ISTITUTI TECNICI SUPERIORI rappresentano un’alternativa all’offerta accademica tradizionale.

Nascono allo scopo di riservare a giovani e adulti la possibilità di ricorrere a percorsi di formazione post-diploma, nell’ambito dei settori interessati dall’innovazione tecnologica e ai quali la programmazione economica europea attribuisce valenza “prioritaria”.

PERCHÈ GLI ITS?

  • Per rispondere alla carenza oggettiva di figure tecniche altamente specializzate in grado di rinvigorire il tessuto produttivo italiano;
  • Per affiancare al classico modello di formazione generalista, una cultura tecnica e scientifica finalizzata a sostenere la competitività delle nostre aziende;
  • Per potenziare Ricerca, Tecnologia e Imprese grazie ad un unico denominatore comune, capace di intensificarne i rapporti reciproci;
  • Per fornire ai giovani e alle loro famiglie un’adeguata opera di informazione e orientamento verso quelle professioni che possano mantenere alto il livello di occupabilità;
  • Per sostenere le pratiche di Politica Attiva del Lavoro, attraverso l’aggiornamento costante del personale docente.

BIO CAMPUS La fondazione Bio Campus è stata costituita il 12 ottobre 2010, seguendo un modello di gestione pubblico-privata di iniziative no-profit. La sua mission è quella di esaltare la vocazione agricola del territorio pontino, grazie alla creazione di un Istituto Tecnico Superiore nell’area “Nuove Tecnologie per il Made in Italy” del settore Agroalimentare.

TITOLO RILASCIATO Il titolo rilasciato è Diploma di Tecnico Superiore, con l’indicazione dell’area tecnologica e della figura nazionale di riferimento (V livello del Quadro Europeo delle Qualifiche – EQF).

CHI PUÓ ISCRIVERSI? Possono accedervi giovani e adulti in possesso di un diploma di istruzione secondaria superiore che sia propedeutico al percorso di studi prescelto.

Gli ITS in Italia

Nel quadro della prima programmazione sperimentale 2010/2012 sono stati attivati sul territorio nazionale 59 Istituti Tecnici Superiori operanti in 6 Aree Tecnologiche, a loro volta suddivise in 17 ambiti differenti.

Consulta qui la lista degli ITS italiani.