+

Tecnico Per il Controllo delle Produzioni Chimiche, Farmaceutiche ed Alimentari

Tecnico per il Controllo delle Produzioni Chimiche, Farmaceutiche ed Alimentari

Il “Tecnico per il Controllo delle Produzioni Chimiche, Farmaceutiche ed Alimentari” è in grado di gestire gli impianti tecnologici per la lavorazione, la trasformazione ed il confezionamento delle produzioni chimiche-farmaceutiche ed alimentari. Monitora i cicli di produzione e le diverse fasi, garantendo condizioni favorevoli volte all’integrità e all’efficienza del processo nonché la conformità alle buone prassi di produzione.

 

Interviene nei processi di pianificazione, programmazione e gestione degli impianti industriali alimentari e chimici, ottimizzando l’affidabilità e la sicurezza, nel rispetto delle normative nazionali ed internazionali vigenti.   Nel comparto farmaceutico si occupa di controllare lo stato della produzione, anche mediante l’analisi della documentazione di efficienza delle apparecchiature e dei processi produttivi per ottenere un risultato coerente e riproducibile del prodotto chimico -farmaceutico.

 

Nel comparto alimentare conosce ed analizza tutte le fasi della produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione e vendita dei prodotti alimentari con specifica conoscenza delle materie prime e dei prodotti finiti e specifiche competenze in tema di tracciabilità e rintracciabilità di prodotto e di filiera.

DATE DI SELEZIONE

20 – 23 OTTOBRE 2020

Ore 09:20

Diplomati (tutte le classi di diploma)

Maggior età

Sede di selezione e svolgimento: Via Mario Siciliano n° 1/4 – LATINA 

Competenze e conoscenze in esito al percorso:

Proporre soluzioni tecnologiche che introducono elementi innovativi e competitivi di prodotto e di processo 

  1. Capacità di interagire efficacemente nell’ambito di gruppi di lavoro multi-competenti, costituiti da operatori e tecnici, ricercatori, professionisti e manager, all’interno dei quali, svolgerà funzioni di documentazione, ricognizione, elaborazione e rielaborazione dei concetti e delle informazioni, applicate a specifici contesti di lavoro;
  2. Conoscenza delle norme nazionali ed europee relative alla: tutela dei Marchi; etichettatura; legislazione degli alimenti; sicurezza nei luoghi di lavoro; autocontrollo alimentare; primo soccorso; antincendio;
  3. Valutare soluzioni tecnologiche che introducano elementi innovativi e competitivi di prodotto e di processo;
  4. Conoscere le possibilità lavorative/formative offerte dal settore di riferimento e saper attuare strategie per la costruzione di un piano professionale e occupazionale;
  5. Gestire e controllare il processo produttivo proponendo eventuali azioni correttive e migliorative;
  6. Capacità di attuare e monitorare i metodi fisici, chimici e biologici in riferimento alle principali caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche delle materie prime;
  7. Presiedere alla programmazione e al controllo dei processi produttivi, sviluppando piani di produzione;
  8. Verificare la funzionalità degli impianti tecnologici in riferimento ai processi produttivi e/o filiera produttiva;
  9. Valutare e classificare le materie prime per la produzione di prodotti alimentari e chimici;
  10. Verificare la rispondenza dei processi di trasformazione alle procedure ed agli standard di sicurezza, di qualità e di rispetto dell’ambiente;
  11. Coordinare e gestire la prima lavorazione delle produzioni chimiche ed agroalimentari;
  12. Coordinare e sovrintendere alle operazioni di confezionamento dei prodotti trasformati.

Gestire i processi di produzione e trasformazione nell’ambito di specializzazioni e peculiarità 

del “Made in Italy”

  1. Capacità di attuare e monitorare i metodi fisici, chimici e biologici delle produzioni agroalimentari;
  2. Essere in grado di attuare strategie per la comprensione globale e selettiva della lingua inglese di testi e messaggi;
  3. Competenze informatiche che integrano la conoscenza dei software più diffusi e l’utilizzo della rete Internet e la fruizione dei suoi molteplici servizi;
  4. Conoscere le tecniche di gestione del linguaggio e della comunicazione ed in particolare nelle sue forme digitali;
  5. Rapportarsi efficacemente con le diverse figure che operano nella “catena del valore” delle filiere produttive e di servizio, in relazione a processi lavorativi esternalizzati e delocalizzati;
  6. Conoscenza dei principali marker di processo e di prodotto nel settore agrario ed alimentare;
  7. Capacità di relazionare le caratteristiche compositive delle materie prime con i processi di trasformazione applicabili e la tipologia di prodotti ottenibili;
  8. Gestire i processi e i flussi produttivi nella loro programmazione e controllo anche in relazione a logiche di industrializzazione e di miglioramento continuo;
  9. Applicare le innovazioni tecnologiche nelle filiere produttive, nei processi di conservazione, lavorazione e trasformazione delle materie prime nello sviluppo di nuovi prodotti e sottoprodotti;
  10. Riconoscere e classificare le principali filiere produttive del comparto agricolo;
  11. Conoscere il Sistema Agroalimentare Italiano, le principali filiere agro-alimentari e gli standard di classificazione delle produzioni e dei prodotti agroalimentari (chimico, chimico-fisici microbiologici);
  12. Riconoscere e contestualizzare a seconda del processo produttivo/filiera produttiva le principali operazioni unitarie della tecnologia alimentare;
  13. Conoscere le procedure e le funzionalità relative agli impianti tecnologici utilizzati nella lavorazione, trasformazione e conservazione dei prodotti per il consumo diretto e trasformati;
  14. Conoscere ed applicare le procedure previste dai disciplinari e dalle certificazioni cogenti in uso nella struttura produttiva.

Gestire i processi produttivi secondo i principi di eco-compatibilità e sostenibilità 

  1. Applicare le normative comunitarie, nazionali e regionali in materia di salvaguardia e tutela ambientale, qualità e sicurezza;
  2. Riconoscere e contestualizzare a seconda del processo produttivo/filiera produttiva i processi chimico, chimico-fisici, biochimici e microbiologici delle materie prime e dei prodotti trasformati agroalimentari;
  3. Conoscere ed applicare le differenti normative in tema di salute, sicurezza sul lavoro e igienico-sanitaria;
  4. Applicare i principi della sostenibilità e contribuisce alla riduzione degli sprechi.

Area tecnologica: Area 4 – Nuove tecnologie per il Made in Italy

Ambito: 4.1 – Sistema Agroalimentare

Figura nazionale di riferimento (ex Decreto 7/9/2011 – Decreto  5/2/2013):

4.1.1  Tecnico Superiore Responsabile delle delle Produzioni e delle Trasformazioni Agrarie, Agroalimentari e Agro-Industriali

COME PARTECIPARE?

INVIA A:

1. LA DOMANDA DI AMMISSIONE COMPILATA

2. CURRICULUM VITAE

3. COPIA DI UN DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO

Scarica di seguito il bando e la domanda di ammissione:

Richiedi informazioni on-line contattaci al numero:

0773.474380 o lascia un messaggio al +39 349 2712445 ti ricontatteremo

 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 17:00