+

22

Mag, 2018

Workshop alla Fondazione BioCampus: le conserve di Frutta

By: | Tags: | Comments: 0

I ragazzi della VII annualità del percorso BioCampus, hanno avuto l’opportunità di partecipare ad un laboratorio di marmellate e confetture per perfezionare la tecnica e la realizzazione delle stesse, dal punto di vista della consistenza e della dolcificazione.

A guidarci in questo è stata Sonia, un’appassionata del settore che, intervistata dal ragazzi su quali potrebbero essere le difficoltà per la realizzazione di un prodotto perfetto, racconta intanto come è nata la sua passione: lei vive a Sezze in una casa di campagna immersa tra i suoi alberi da frutto. Era ragazza quando decise che non avrebbe più permesso lo spreco dei frutti caduti pensando di trasformarli in deliziose confetture.

La prima domanda che le abbiamo fatto è stata: “Perché marmellata o confettura? Quali sono le principali differenze?” Quasi tutti ancora confondiamo marmellata con confettura in quanto le due parole possono essere considerate sinonimi. In realtà, ci spiega Sonia, si tratta di due prodotti differenti, anche se all’apparenza simili.

La marmellata è un composto di zuccheri e solo agrumi, la confettura contiene zucchero e polpa di tutti gli altri frutti. Attraverso la spiegazione di Sonia, abbiamo scoperto che esistono, in base alla percentuale di frutta e zucchero altri tipi di prodotto:

  • composta: 80% di frutta
  • confettura extra: 45% di frutta
  • gelatina: un composto a base di solo succo di frutta

“Siamo soddisfatti di aver appreso una delle antiche tecniche della conservazione dei frutti, per poterli poi riassaporare in forma diversa” abbiamo concluso così la nostra esperienza.

 


Da un lavoro di gruppo della VII annualità di Preparazione e Produzione

Testo realizzato da Roberta Pirone, Luisa Ascione, Sabrina Gentili, Chiara Armeni

Fotografie di Federico Ferrazzo

Hanno collaborato Erica Borgatti, Fabio Vitiello, Gabriele Palombo, Mattia Cerilli, Gaetana Freda, Lorenzo Felli, Arianna Palazzo.

Progetto e coordinamento classe a cura di Alessandra Ortenzi